Testo L'ultima Cena

Testo L'ultima Cena

Confermo questa tua intolleranza
nell'ascoltare
le voci che sfuggono a me, al mio volere
voglio dare la giusta impressione
strappando il cuore ai termini
che seguono il cavallo del tuo volere
questa corrente rappresentata da un
tema esasperante

E' la tua prima messa, il santo era nel
tabernacolo, estremo dio
io volevo essere solo di tuo gradimento

E qui montavano la scena
la storia vera degli eroi
la vita coltivata dei campi attraverso
l'aratro
immagini di creativi ho sbagliato
sordi insetti fischi
Questa è l'ultima cena che io vi offro

Alla tua prima messa, il santo era nel
tabernacolo, estremo dio io volevo essere solo di tuo gradimento
deposto il potere
e ci fu il gran rifiuto
Ponesti la tua sedia dalla parte del molo
inteso come cambio d'idee, di direzioni, di
vita

E qui montavano la scena
la storia vera degli eroi
la vita coltivata dei campi attraverso
l'aratro
immagini di creativi ho sbagliato
sordi insetti fischi
Questa è l'ultima cena che io vi offro

Guarda il video di L'ultima Cena

L'ultima Cena videoplay video
Testi dei Soerba
Questo sito utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o scrollando la pagina ne accetti l'uso.Per info leggi qui