Testo Lorenzo Fragola - Siamo Uguali

Sanremo > Sanremo 2015 > Lorenzo Fragola - Siamo Uguali

Testo Lorenzo Fragola - Siamo Uguali

Guarda il video di "Lorenzo Fragola - Siamo Uguali"

Passerà, stanotte passerà
e forse torneremo ad amarci
impazzirai, lo so che impazzirai
perché non ci basta il tempo
perché nulla basta mai
anche se in fondo il nostro è amore
usiamo stupide parole
perché è stupido chi pensa che non serva anche il dolore
e siam vicini ma lontani, e troppi tentativi vani

E forse arriverà, domani
siamo uguali in fondo
e forse cercherai le mie mani
solo per un giorno
non scappare dai miei sguardi
non possono inseguirti, non voltarti dai
e forse capirai quanto vali
potrei darti il mondo

Ma griderai, sul silenzio della pioggia
è rancore e mal di testa, su una base un po’ distorta
ti dirò, siamo uguali come vedi
perché senza piedistalli, non riusciamo a stare in piedi
ed è già tardi e vuoi far piano
il cuore è il tuo bagaglio a mano perché hai tutti i pregi che odio
e quei difetti che io amo
e schegge di una voce rotta, mi hanno ferito un’altra volta

Ma forse arriverà, domani
siamo uguali in fondo
e forse cercherai le mie mani
solo per un giorno
non scappare dai miei sguardi
non possono inseguirti, non voltarti dai
e forse capirai, quanto vali
potrei darti il mondo

Ma io non ci sarò e vedrai
sarà semplice
scivolare per
poi atterrare fra le braccia di chi vuoi
non scappare dai miei sguardi
non possono inseguirti, non voltarti dai
e forse capirai quanto vali
potrei darti il mondo, tranne me

Testi di Sanremo
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più