Testo I Figli Della Topa

Testo I Figli Della Topa

Piuttosto che a una setta di porci,
È meglio un mondo in mano ai sorci...
Che ne sai... cosa si aspettano mai?
Bisogna essere guerci,
Per non accorgersi dei sorci.
...Secondo me ci marci!
Sorci! Sorci!
Dovunque vai...
Piccoli, medi, giganti Sorci! Sorci! Sorci!
Finché vuoi...
Sono assai furbi per questo...ingannarli, non puoi!
Sorcini!
Raccontagli magari un'altra stupida bugia,
E il Sorcino, ti sputtana e poi va via...
Sorcini!
Non smettete di sorridere,
Non fate come noi...
Noi, sorcioni, già sconfitti siamo ormai
Ruggiscono impazienti i motorini...
Sloggiate! Fate largo ai Sorcini!!!
Mentre tu...Fantasie, non ne hai più.
Immerso, come sei, nei tuoi veleni,
Tu neghi un po' di ossigeno ai Sorcini. ...Qualcosa puoi farci,
Amali un po' anche tu...'Sti Sorci!!!
Sorci! Sorci!
Dovunque vai...
Piccoli, medi, giganti Sorci!
Sorci! Sorci!
Finché ne vuoi...
Sono assai furbi per questo...ingannarli non puoi!
Sorcini!
Figli della solitudine...
Affamati di poesia.
Vi regalo un po' di questa vita mia!!!
Sorcini!
Se fate i bravi...
Invece che le Olimpiadi io...
Vi organizzo le Sorciadi e vengo anch'io

Guarda il video di I Figli Della Topa

I Figli Della Topa videoplay video
Testi di Renato Zero
Questo sito utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o scrollando la pagina ne accetti l'uso.Per info leggi qui